Sjöfartshuset: un salto indietro nel tempo

skeppsbronQuesta volta facciamo un salto nel tempo di circa 350 anni, in una Svezia affacciata prepotentemente nelle vicende di guerra europee e in una Stoccolma, ormai sua capitale indiscussa, in pieno sviluppo urbanistico ed architettonico. Siamo in Skeppsbron, la lunga via che costeggia – ad est – l’isolotto di Gamla Stan, il centro storico cittadino. Una delle strade più caratteristiche della città, voluta fortemente dal re Gustavo II Adolfo. Una strada che, con i suoi palazzi e le loro accattivanti facciate, doveva impressionare già da lontano tutti coloro che facevano ingresso nella capitale dal Mar Baltico. Al civico 10, il coniatore di monete Isaac Kock fece costruire la sua elegante dimora di quattro piani. Correva l’anno 1671.

Acqua ne è passata tanta, da allora, sotto i ponti di Stoccolma. Ed il palazzo che fu di Isaac Kock ha visto alternarsi numerosi e diversi proprietari più e meno influenti: funzionari, commercianti, artisti, editori. Sino ad arrivare ai giorni nostri. Nel 1958, quattro compagnie di navigazione acquistano lo stabile, lo ristrutturano laddove necessario e lo adibiscono ad uffici, sale conferenza e ricevimento aperte anche a clienti esterni. Il palazzo prende così il nome di Sjöfartshuset, la casa della navigazione.Sjöfartshuset

Il fiore all’occhiello dell’edificio è sicuramente il primo piano, composto da eleganti salotti in stile neoclassico, plasmati ed arredati da Louis Masreliez (artista che lavorò anche agli interni del Palazzo Reale poco distante). Ma anche i piani superiori non disdegnano: la sala più ampia ha più di un richiamo al mondo delle navi e della navigazione.

È qui che nel 2011 Lowe Karlsson e Magnus Jonasson, rispettivamente chef e sommelier, subentrano ai vecchi proprietari e decidono di investire e ridare lustro a questo vecchio ed affascinante palazzo seicentesco. Come? Mettendo a disposizione i vari piani per feste, eventi, conferenze, banchetti aziendali o privati. Sempre unendo alla particolare e unica atmosfera degli interni, una cucina di ispirazione francese, dei menù ricchi e pregiati e un servizio di qualità. 

Ma non finisce qui. Anche questa estate, ma solo per alcune settimane, Sjöfartshuset ha aperto i battenti per pranzo con un gustosissimo buffet di piatti tradizionali svedesi: le classiche köttbullar (le polpettine di carne di renna e di alce), il salmone (disponibile in tre varianti), le tipiche salse di carne e le marmellate di mirtilli, passando ovviamente per le immancabili patate novelle. Prezzo a persona? 150 corone svedesi, 16 euro circa. Veramente pochissimo considerata l’estrema qualità e bontà del cibo…e la location più unica che rara!

Sjöfartshuset lunch buffet

Il buffet di Sjöfartshuset sarà aperto nuovamente tra il primo ed il 18 agosto dalle 11.30 alle 14.

Per maggiori informazioni visitate il sito internet o la pagina Facebook di Sjöfartshuset.

 

Previous

Next

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *